Che cos’è una vibrazione

Me la sono cercata… Qualche tempo fa ho scritto un post abbastanza arrabbiato descrivendo cosa fosse per me il concetto di arte. Proprio ieri sera sono andata ad un compleanno ed una delle mie commensali, neanche a farlo a posta laureata in storia dell’arte, mi ha sfrugugliata sull’argomento. Al contrario di me pensa che tutte quelle nuove forme e movimenti artistici, che io definisco acchiappa soldi, siano puro genio.

Premessa. Nell’altro post (dove l’arte va a morire parte 1), ho dimenticato di scrivere una dotta citazione. Qualche tempo ho visto La Grande Bellezza e per la prima mezz’ora l’ho passata a chiedere al mio ragazzo “cosa stracacchio mi stai facendo vedere?”, perché fu lui a proporre il film. Poi è arrivata la scena in cui Jep, il protagonista intervista un’artista su generis, che scimmiotta palesemente Marina Abramović e le chiede cosa sia una vibrazione.

Da quel momento ho pensato fosse puro genio e ho intenzione di rivederlo, perché ho apprezzato tanto, ma non credo di aver visto quel mondo intero che vuole raccontare.

Insomma, tornando alla discussione con la mia commensale, comincio a fare esempi di ogni genere, artisti che si sono fatti un culo come un secchio per lasciare un frammento di loro in questo enorme e caotico mondo. I loro valori, messaggi, cosa fosse un processo e una crescita artistica, lo studio di se, cosa volesse dire “trovare la musa” e… Sono stata liquidata sentendomi dire che ero io che non capivo e che i posteri sarebbero stati in grado di giudicare. Per fare un ultimo e disperato tentativo, le cito questa scena e la vedo che comincia tentennare. Le chiedo, come Jep all’artista, cosa sia quella vibrazione che la porta dire che, l’Abramović e tutti quelli come lei, siano artisti. Ho ricevuto una risposta molto simile a “non lo so cosa sia una vibrazione, va bene?”.

No, non va a bene.

Va a finire che mi dice “Se te la devo dire tutta non l’ho proprio capito, me lo spieghi?”. Ora… non sono così snob da pensare che se non capisci un film del genere non hai diritto di parlare, ma se mi fai l’intellettualoide e poi mi ammetti di non averci capito niente, sorge un problema. Conclude tutto dicendo che io non sono un’artista e dunque non posso capire.

Silenzio.

Visto che si è permessa una stoccata di questo tipo, non ho trovato motivi per trattenermi. La differenza tre un artista e una persona dal grande estro artistico è la fama, la verità è che io potrò anche non diventarlo mai, ma almeno pondero prima di esprimermi e non mi limito a dire una cosa solo perché la dicono tutti. I posteri un giorno potranno anche smentirmi e quella sarà arte un giorno, io continuerò a pensare che non lo sia. Continuerò a non essere un’artista o una dotta studiosa, ma saprò riconoscere una Grande Bellezza quando la incontrerò.

Sei appena stato nella Virgozone e spero ti sia piaciuto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...